Contact Us

Use the form on the right to contact us.

You can edit the text in this area, and change where the contact form on the right submits to, by entering edit mode using the modes on the bottom right. 

116 Corso Gelone
Siracusa, Sicilia, 96100
Italy

0931.1960524

Entra nel mondo della casa editrice Sampognaro & pupi. I nostri viaggi letterari iniziano dal Mediterraneo.

libri

L'ombra di Jago

L'ombra di Jagofronte.jpg
L'ombra di Jagofronte.jpg
sale

L'ombra di Jago

12.00 20.00

di Vincenzo Maimone

Quantity:
Aggiungi al carrello

Le strade di Tancredi Serravalle, docente di Filosofia e Storia, e del commissario Giacomo Costante sono destinate ad incrociarsi nuovamente. In questa nuova storia, i due protagonisti si troveranno coinvolti in vicende che li porteranno a riflettere sul momento presente e a prendere una posizione netta, radicale, rispetto ad un paese e ad una società nella quale non riescono a riconoscersi. Si tratta di una realtà complessa quella nella quale il docente e il commissario sono chiamati ad agire. Una realtà dove privato e pubblico si intersecano, e spesso si confondono, e nella quale si innestano le storie personali di figure che li costringeranno, loro malgrado, ancora una volta a fare i conti con il passato. A fare da sfondo alla trama una più generale riflessione sulla natura umana. Intolleranza, gelosia, razzismo e istinto di sopraffazione sono i criteri di interpretazione di un mondo su cui incombe minacciosa e silente l'ombra lunga di Jago.

Vincenzo Maimone (Messina, 1970) si è laureato in Filosofia presso l'Università degli Studi di Messina. Docente di ruolo nei licei e dottore di ricerca in Metodologie della filosofia, ha conseguito il diploma di post-dottorato in Metodologie della filosofia presso l'Università di Messina. Attualmente è ricercatore in Filosofia politica presso la Facoltà di Scienze politiche dell'Università di Catania. Autore di vari saggi e articoli su riviste scientifiche e della monografia La società incerta. Liberalismo, individui, istituzioni nell'era del pluralismo (Rubbettino, Soveria Mannelli 2002). Fa parte della redazione della rivista Notabilis. Il suo esordio narrativo è stato il romanzo giallo Un nuovo inizio selezionato come semifinalista al Premio Scerbanenco.